LE ORIGINI DELLA VALLE PENNAVAIRE

Dalle testimonianze preistoriche, scoperte di recente nelle grotte della valle, risulta come il comprensorio sia stato terreno di caccia da almeno 9000 anni e sia abitato da più di 5000 anni. 
Testimonianza dei millenni passati sono alcune caverne o "arme", come sono chiamate in questi luoghi, preziosi contenitori di tracce di antichissima vita umana. 
I ritrovamenti archeologici fatti in questi siti documentano dunque una successione di periodi storici che dal tardo paleolitico arrivano fino all'epoca romana. 
Le ricerche sono state effettuate a partire dal 1952 dalla signora Milli Leali Anfossi e il materiale raccolto, oggi conservato nel Museo di Albenga, è di eccezionale interesse per i confronti con i ritrovamenti preistorici delle Arene Candide, dei Balzi Rossi nel Ponente ligure e della famosa grotta Romanelli nelle Puglie.

XHTML 1.0 Valido! CSS 1.0 Valido!